Le birre artigianali, perchè sono migliori?

Negli ultimi anni le birre artigianali, in particolare quelle provenienti da piccoli birrifici con una produzione limitata, stanno riscuotendo un grande successo, tanto che si organizzano corsi di degustazione e si propongono abbinamenti con piatti particolari nel corso di cene a tema. Non è raro trovarle ormai in vendita anche negli scaffali del supermercato e sono arrivate a solleticale la curiosità anche degli acquirenti più restii. E’ ormai diffusa la consapevolezza che le birre industriali presentano un sapore piatto e sono tendenzialmente acquose.
Birre-artigianali-1_20c9_175
Ci sono molte ragioni per scegliere una birra artigianale rispetto ad una birra prodotta industrialmente. La ragione principale è che le birre artigianali hanno un sapore migliore: chi le produce passa molto tempo a sperimentare con gli ingredienti per ottenere aromi e retrogusti interessanti. Ogni singola tipologia di birra è spesso il frutto di mesi di prove che hanno richiesto l’affinamento del sapore e la selezione accurata delle quantità e combinazioni di ingredienti. Non esiste nei piccoli birrifici artigianali un laboratorio in grado di analizzare quanto prodotto ed è quindi tutto affidato al talento e alla sensibilità del mastro birraio che, come un profumiere, propone la sua visione della birra nel prodotto che offrirà poi sul mercato. Una singola birra artigianale è quindi spesso il frutto di una vera e propria filosofia di vita, chi la sceglie ama sentirsi raccontare il processo che ha portato alla sua creazione perché ha un fascino ben lontano dalla conoscenza dei processi industriali di produzione.
Di birre artigianali in commercio ne esistono tantissime tipologie e promettono quindi un viaggio lungo e avventuroso a chi si addentrasse in questo mondo. Birre chiare, birre scure, birre rosse, ale, ipa… Per chi volesse documentarsi c’è una ricca tassonomia che non si deve soltanto leggere ma va compresa con il palato, degustando una birra artigianale consapevolmente.
Le birre prodotte artigianalmente si prestano inoltre ad essere abbinate in maniera creativa con i piatti di tutti il mondo. Spesso lì dove non arriva il vino arriva la birra: famoso è l’abbinamento tra birre particolarmente aromatiche ed alcoliche e la speziata cucina indiana.
Le birre artigianali hanno alla base ingredienti di ottima qualità, molto spesso biologici. La produzione in scala minore porta a spedire sugli scaffali un prodotto che è sempre di recente fattura e conserva quindi intatti i sapori e gli aromi. Oltre ad avere più aroma, le birre artigianali hanno in genere un contenuto alcolico più elevato (in genere tra il 5-10% di alcool). Risultano quindi più appaganti per il palato e non obbligano a bere di più per essere soddisfatti. Inoltre, essendo più concentrate e meno acquose rispetto alle birre di produzione industriale, non costringono chi le beve a fare frequenti soste in bagno.
Infine un aspetto non trascurabile: con le birre artigianali si supportano le aziende locali, garantendo un buon tenore di vita a chi ha deciso di scegliere un lavoro di antichi saperi.