La birra

La birra è una bevanda amata in tutto il mondo ma forse molti non sanno che la bontà della bevanda non dipende solo ed esclusivamente da come è fatta la birra. La prima accortenza da tenere in considerazione è la luce:la birra deve essere stoccata lontano dalla luce e infatti questo è anche il motivo per cui le bottiglie sono solitamente marroni o verdi, perché queste tipologie di vetro lasciamo passare di meno la luce solare. Una fase fondamentale della degustazione è la spillatura poiché come viene versata la birra può cambiare drasticamente il sapore. Innanzitutto la birra deve sempre aver la schiuma poiché senza di essa la birra perde il suo aroma e la sua fragranza e poi perché si riscalderebbe più velocemente. Altra nota fondamentale per bere dell’ottima bionda è il bicchiere: si dovrebbe degustare ogni tipologia di birra nel suo bicchiere specifico per cogliere appieno gli aromi. Il bicchiere poi deve essere perfettamente pulito, meglio se passato nel bagnabicchieri poiché, in questo modo, si abbassa leggermente la temperatura del vetro evitando al prodotto uno shock termico e si consente alla schiuma di non attaccarsi alle pareti. Finita l’operazione di spillatura si  offre il bicchiere appoggiandolo sul corrispondente sottocoppa.

Tutte queste operazioni sono indispensabili per bere una ottima birra e ci fanno capire come sia vario e ricco questo mondo. A questo punto potete gustarvi un ottimo prodotto che ha particolari caratteristiche chimico-fisiche e nutrizionali. Esistono numerosi kit birra artigianale per crearsi la propria birra a casa.

La birra è costituita da circa l’85% di acqua, da una percentuale di alcol che varia in base alla fermentazione dal 3 al 9% e ha un estratto secco del 3-8%. E’ proprio nell’estratto secco che si trovano le sostanze essenziali e benefiche nella birra, ovvero zuccheri, sostanze azotate, tannini, destrine, vitamine del gruppo B, sali ed acidi. Gli zuccheri sono presenti nella birra sia come zuccheri semplici che come carboidrati complessi in media sono presenti con una quantità di 3.5g/100ml e sono appunto essi, insieme alla parte alcolica ed amminoacidica, a fornire la maggior parte delle kcal presenti nella birra. In media la birra infatti fornisce tra le 40 e le 60 kcal per 100ml  e quindi, in un bicchiere medio le kcal possono arrivare a sfiorare i 200. Da non dimenticare che all’interno di questa bevanda, se pur in concentrazione molto bassa, sono presenti amminoacidi essenziali. La tabella nutrizionale della birra vede la percentuale di grassi allo zero percento,  i glucidi sono al 3.5%, le proteine 0.2% e l’alcool 2.8%. Più nello specifico, per 100g, il sodio ha una concentrazione di 10 mg mentre il potassio di 35mg, caratteristica che porta la birra ad avere un forte effetto diuretico. Inoltre il fosforo è presente con 28mg, il calcio con 1 mg, la Niacina con 0.9mg e la vitamina C con 1mg.

Leave a Reply